Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Carrello

Il carrello è vuoto

Totale

€ 0,00
Vai allo Shop Online

Semi fiore facili da coltivare: quali sono le varietà più adatte al giardino

Semi fiore facili da coltivare: quali sono le varietà più adatte al giardino

Madre natura ha messo a disposizione migliaia di fiori con colori vivacissimi per abbellire gli ambienti che ci circondano.

Semi da fiori facili da coltivare

I fiori facili da coltivare sono un'infinità, divisi per specie e categorie, prime fra tutte impatiens e nemesia: la prima appartiene alla famiglia delle Balsaminaceae, è stata riprodotta e trasformata in ibrido in Olanda, riscuotendo grandi consensi dalla critica per il risultato ottenuto. Essendo una pianta molto apprezzata nella realizzazione di ornamenti, ha trovato posto in moltissimi giardini, aiuole ville e tenute di tutta Europa. Questi semi da fiori si possono trovare anche nelle nostre campagne con colori bellissimi, rosa, rosso, violetto, scarlatto, bianco e moltissimi altri colori.

La nemesia appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae, di origine Africana, fu introdotta verso la fine dell'Ottocento per l'abbellimento di giardini di tutta Europa. È una pianta di un'altezza di circa quaranta centimetri con fiori di colori intensi, la caratteristica che contraddistingue questa pianta è la produzione di colori assortiti simili a una composizione floreale.

Tecniche di semina

Le tecniche di semina sono quasi tutte uguali, si parte dalla messa a mollo dei semi da fiori in una caraffa piena di acqua tiepida, (sui 30°C circa) e si lasciano a mollo fino a quando non si adagiano sul fondo del recipiente. Non esiste un tempo preciso di impiego, può succedere che colino tutti in pochi minuti, oppure ci mettano varie ore.

I semi da fiore più grandi impiegano pochissimo tempo a scendere, quelli che rimangono a galla sono morti ed è inutile seminarli. Il tempo che i semi da fiore devono restare a mollo varia dalla grandezza dei medesimi, più il seme è grande, più tempo deve restare in acqua. È possibile effettuare la semina anche senza la messa a mollo, ma si va incontro al problema dell'umificazione incompleta del seme, che può generare una germinazione molto debole.

Messa a dimora

I semi da fiore possono essere messi a dimora, in una serra a temperatura controllata. Una volta portate alla germogliazione, non appena formate cinque foglie, le sementi possono essere trapiantate nel giardino oppure è possibile effettuare la semina diretta, che richiede un po' di cura in più del normale. In tutti e due i casi è essenziale fare una preparazione iniziale del terreno, mischiando torba e sabbia naturale per creare un giusto drenaggio.

Messa a dimora diretta

È preferibile effettuare la messa a dimora diretta dei semi da fiori nei mesi primaverili, quando le temperature notturne oscillano fra i 10/15 °C. Lavorate molto bene il terreno con la zappa e spianatelo con il rastrello, in modo da ottenere una superficie molto liscia. Vi consigliamo di sparpagliare i semi, accompagnandovi con l'impiego del rastrello per creare zone uniformi. Il terreno seminato deve essere mantenuto umido fino alla completa germogliazione.

Germogliazione e crescita

Ottenuta la germogliazione le piantine necessitano di essere sfoltite eliminando le più deboli, in modo da avere una buona illuminazione, per uno sviluppo sano ed equilibrato. Agli inizi della crescita è bene nutrire il terreno con sostanze presenti nel proprio seme. All'avvenuta uscita delle prime foglie, con lo sviluppo delle radici, le piantine necessitano di innaffiature di acqua con sali minerali.

Quando le foglie cominciano ad avere la grandezza di quelle già sviluppate, le piantine necessitano di acqua con una piccola quantità di concime per fiori.

Semi da fiori in semenzaio

Le piante seminate in semenzaio sono quelle che hanno bisogno di molto calore. Questo metodo permette la preparazione delle piantine nei mesi di gennaio e febbraio, quando fuori la temperatura è molto fredda. Con questo sistema subentra il vantaggio di trovare le piantine grandi in primavera: in quel periodo occorrerà trapiantarle in giardino.
Vi consigliamo di trasferirle in vasetti singoli per poter scegliere il posto migliore per mettere in risalto la bellezza del proprio giardino.

Semi da fiori raccolti nel proprio giardino

I semi da fiori normalmente raccolti l'anno precedente nel proprio giardino sono ibridi, quindi portano ad avere piante con colori diversi da quella da cui si sono ricavati i semi.
Quindi è importante usare sementi di ottima qualità, se si cerca una crescita di fiori tutti dello stesso colore.
Nel nostro shop online

chiudi X
In omaggio con il tuo ordine
chiudi X
In omaggio con il tuo ordine