Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Carrello

Il carrello è vuoto

Totale

€ 0,00
Vai allo Shop Online

Prezzemolo

Nome botanico: Petroselinum crispum

Sono presenti 5 prodotti relativi alla voce Prezzemolo.

Origini e storia

Il prezzemolo era ben conosciuto dalle popolazioni antiche sopratutto per le sue particolari finalità. I Greci infatti si adornavano la testa quando partecipavano ai banchetti perchè pensavano avesse un buon profumo e stimolasse l'appetito, i Romani lo utilizzavano per decorare le tombe dei defunti, mentre gli Etruschi pensavano avesse funzioni magiche.

Con l'arrivo in epoca medievale il prezzemolo perse queste credenze e divenne molto usato soprattutto in cucina. Le foglie venivano pestate e si facevano degli impacchi o sulle punture di insetti oppure sui denti cariati. A metà Ottocento si pensò che il prezzemolo favorisse nelle donne il ciclo mestruale.

Proprietà nutritive e benefici

Nella cucina contemporanea il prezzemolo è usato per condire pietanze o fare dei ripieni. Oltre a questo aspetto il prezzemolo ha delle enormi proprietà benefiche, infatti il prezzemolo contiene sali minerali come fosforo, rame, calcio e zolfo e vitamine come la A, la C e la K. Vanta di proprietà ipotensive, diuretiche e lassative.

Il prezzemolo ha anche proprietà curative, infatti è un ottimo alleato per le coliche renali, ritenzione idrica e per combattere la cellulite. Le sue foglie, possono essere triturate e utilizzate sulla pelle in caso di punture d'api o contusioni. I semi del prezzemolo invece aiutano la digestione, calmano la tosse e sono consigliati per lenire i dolori mestruali, abbassa anche la pressione arteriosa, inoltre stimola la motilità gastrica e intestinale ed ha un effetto lassativo, la sua azione sembra avere una forte prevenzione per il tumore al colon.

Utilizzi in cucina del Prezzemolo

Con le sue proprietà nutrizionali, il prezzemolo ovviamente è molto indicato durante il periodo della dieta, molti piatti sono consigliati con questa spezia come le carote lesse con un filo di olio e l'aggiunta del prezzemolo. Un altro metodo di utilizzo del Prezzemolo è quello di aggiungere il prezzemolo sopra le verdure grigliate.

Si possono fare molti centrifugati di prezzemolo aggiunto con succo di carota o con altre verdure come sedano, lattuga e spinaci. Il succo di prezzemolo favorisce il metabolismo e il funzionamento della tiroide, però è consigliabile non assumere grandi quantità di succo di prezzemolo e soprattutto mai da solo perchè potrebbe disturbare il sistema nervoso.

Vi suggeriamo di assumere il Prezzemolo in quantità  non superiori a 50 o 60 grammi al giorno. Può essere anche un ottimo condimento per il riso o anche per un brodino: questa pianta contiene solo 20 kcal.

Curiosità

Ci sono molte leggende che riguardano questo ortaggio. Una delle tante è una storia raccontata da una donna che viveva vicino ad un orto di prezzemolo che era in possesso delle fate. La donna era incinta e aveva tanta voglia di Prezzemolo e un giorno, aspettando che le fate uscissero, si intrufolò nell'orto e mangiò quell'erba a sazietà. Le fate si resero allora conto che, giorno dopo giorno, il prezzemolo diminuiva sempre più. Allora decisero di scoprire chi fosse il ladruncolo. Un giorno le fate videro questa donna e chiesero spiegazioni, lei si scusò dicendo che era a causa della gravidanza. Le fate la perdonarono a condizione che lei avesse chiamato suo figlioa “Prezzemolino” o “Prezzemolina” e che, una volta cresciuto, lo affidasse alle loro cure. La donna disperata dovette accettare questa proposta. Una volta cresciuta “Prezzemolina” fu affidata alle fate, che ordinarono di svolgere i lavori domestici: in caso contrario l'avrebbero mangiata. “Prezzemolina” si mise allora a lavorare e ricevette l'aiuto di Memè il cugino delle fate in cambio di un bacio. Le fate incredule che lei fosse riuscita a sbrigare tutto questo da sola, decisero di mangiarla, ma arrivò Memè che la salvò e spinse le fate in una pentola bollente dove morirono. I due si sposarono e andarono a vivere in un castello.

Questa leggenda testimonia il legame del prezzemolo con gli esseri che giungono dal sottosuolo, in questo caso le fate.

I Greci ed i Romani, infatti, lo consideravano sacro agli dei e lo scolpivano su tombe e sarcofagi.

Oltre alle altre tante leggende legate a questa pianta, ci sono anche molte superstizioni: i vecchi contadini credevano che piantare il prezzemolo in casa facesse morire qualcuno nel giro di un anno. Inoltre non si poteva mai sradicare questa pianta perchè si pensava che il male potesse entrare nel giardino.

 Il prezzemolo era anche considerato una pianta dell'avvenire ovvero dotata della capacità di prevedere il futuro. Si diceva inoltre che molte ragazze lo usassero per abortire anche con il rischio di avvelenarsi.