Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Carrello

Il carrello è vuoto

Totale

€ 0,00
Vai allo Shop Online

Spinacio

Nome botanico: Spinacia oleracea

Sono presenti 6 prodotti relativi alla voce Spinacio.

Spinacio America
a partire da 1,20 € 0,90 €
Spinacio Della Nuova Zelanda
a partire da 1,20 € 0,90 €
Spinacio Gigante de Invierno
a partire da 1,20 € 0,90 €
Spinacio Matador
a partire da 1,20 € 0,90 €
Spinacio Merlo Nero
a partire da 1,20 € 0,90 €
Spinacio Monstrueux de Viroflay
a partire da 1,20 € 0,90 €

Lo spinacio è una verdura di tipo biennale e fa parte della famiglia delle amaranthacee.
Di questa verdura esiste una sola specie dal nome scientifico Spinacia oleracea.

Origini e storia

Le origini dello spinacio sono asiatiche in particolare della zona occidentale e centrale del continente, infatti questa verdura era conosciuta ed utilizzata già dagli arabi. Lo spinacio fa la sua comparsa in Europa intorno al 1000 d.c. quando fu portato in Spagna in seguito alla conquista di questo paese da parte dei combattenti mori.
Successivamente venne introdotto anche in Italia, quando i saraceni riuscirono a conquistare la regione Sicilia. Al principio però non era considerato un alimento importante, tanto che lo divenne solo intorno al XIX secolo quando si capirono le grandi proprietà nutrizionali di quest'ortaggio così buono. Ovviamente non erano solo gli arabi a consumarlo, ma anche tutti gli altri popoli asiatici che lo utilizzavano sia in cucina come alimento, ma anche come rimedio contro alcune malattie, in quanto questo ortaggio secondo la loro credenza aveva anche proprietà mediche e dunque era in grado di curare qualsiasi acciacco o malessere.

Proprietà nutritive e benefici dello Spinacio

Lo spinacio come ben si sa è ricco di ferro, 100 g di prodotto infatti contengono 2,9 mg di questo importante minerale che lo rendono il primo tra gli ortaggi. Purtroppo non è tutto oro ciò che luccica, se è vero che il quantitativo di ferro presente è elevato è anche vero che ben il 95% del minerale non è utilizzabile ai fini nutrizionali a causa della contemporanea presenza dell'acido ossalico che impedisce l'assorbimento del ferro da parte del nostro organismo. Quest'acido inoltre è molto nocivo in caso di reumatismi, calcoli renali, osteoporosi o anche se si deve guarire da una frattura, in quanto oltre ad impedire l'assorbimento del ferro, limita di molto anche quello del calcio.
Nonostante la presenza di quest'acido, lo spinacio è anche una fonte buonissima di vitamina C, carotenoidi, acido folico, clorofilla e luteina. Tutti questi micronutrienti presenti al suo interno lo rendono fortemente antiossidante e fanno sì che sia un alimento ottimo per la salute degli occhi.
Inoltre è molto utile per contrastare l'aterosclerosi e per proteggere dalle malattie che possono colpire le coronarie. Infine sono utilissimi anche per mantenere ottima la salute delle gestanti.

Utilizzo dello Spinacio in cucina

Lo spinacio è molto utilizzato in tutte le diete e in un'alimentazione sana e corretta, in quanto il suo elevato contenuto d'acqua - quest'ortaggio presenta addirittura il 90% di acqua - lo rende un alimento facilmente digeribile ed inoltre aiuta molto il transito intestinale.

Il restante 10% dell'ortaggio è suddiviso in parti uguali tra i tre macronutrienti più importanti, i carboidrati, le proteine e le fibre. I grassi sono quasi del tutto assenti. Oltre a ciò è consigliato dai medici anche per i minerali e le vitamine presenti al suo interno. In cucina è sempre più utilizzato per preparare sfiziose ricette che piacciono anche ai bambini come ad esempio le spinacine che sono delle cotolette di petto di pollo e spinaci. Altra ricetta molto buona è quella dei ravioli con farcia di ricotta e questo splendido ortaggio. Le ricette sono veramente moltissime e si potrebbe continuare all'infinito, ma lo spinacio si può anche consumare da solo come contorno o antipasto, preparando un'ottima insalata condita solo con un filo d'olio, del sale e del succo di limone.

Curiosità

La leggenda più famosa che riguarda lo spinacio è quella legata al contenuto di ferro. Per anni infatti si è creduto che fosse un alimento talmente ricco di questo importante minerale tanto da averne più di una fetta di carne. Questa leggenda ha avuto origine nel 1890 quando ci fu un errore di stampa sulle etichette delle confezioni. Quell'anno infatti, anziché scrivere 2,9 g, fu scritto 29 g aumentando così quasi del doppio il valore del ferro contenuto nello spinacio. A causa di quest'errore durante la seconda guerra mondiale, la gente consumò quantità industriali dell'ortaggio credendolo anche migliore della carne.
Da questo errore si originò più tardi, precisamente nel 1928, anche il mito di Braccio di ferro che ogni volta che era in difficoltà, mangiava una lattina intera di spinaci per trarne la forza necessaria a salvare la sua fidanzata Olivia perennemente in pericolo a causa del suo rivale in amore Bruto. Non solo per molti anni si è creduto che fossero in grado di aumentare la massa muscolare, cosa assolutamente smentita dalla scienza.